Basilica Pontificia Matrice S. Nicolò e SS. Salvatore

Poco più a sud, la Chiesa Madre di San Nicolò – SS. Salvatore. L’assetto richiama quello di una basilica a tre navate – della profondità di quattro arcate – intervallate da pilastri a specchio incassato d’ordine composito, elemento innovativo rispetto alle colonne perché conferivano più stabilità in caso di terremoti. Gli architetti che si occuparono del nuovo progetto furono: Girolamo Palazzotto, a cui si deve il disegno della facciata (1755), e Francesco Battaglia, ideatore del campanile (1776) e del secondo ordine della facciata (1755-1765), sapientemente progettato per ampliare la visione del prospetto. Il portale richiama l’altare maggiore della Matrice ed è a coppie di colonne, mentre le porte laterali, con trabeazione retta, presentano negli architravi incisioni di simboli dell’astrologia e citazioni dal Cantico delle Creature di San Francesco: electa ut sol “eletta come il sole” a sinistra e pulchra ut luna “bella come la luna” a destra, in omaggio alla Vergine Madre di Dio. L’aggiunta del culto del Santissimo Salvatore avvenne nel 1788. In quel periodo non erano ancora stati completati tutti i lavori di ristrutturazione ed ampliamento che furono invece ultimati nel 1905 con le integrazioni del transetto, dell’abside e della cupola, costruzione in cemento armato ad opera di Salvatore Sortino con le figure degli Evangelisti scolpite da Giuseppe D’Arrigo. Molte delle opere custodite derivano dalla vecchia chiesa: tra gli altari spiccano quello dedicato a Maria SS. dei Sette Dolori, quarto della navata di destra, con colonne corinzie in pietra calcarea, e quello con la statua di Santa Lucia; nel transetto di destra, la pala con la Predicazione di S. Nicolò, opera di Vito D’Anna (1763) e una cappella che custodisce la statua lignea del SS. Salvatore (1830-1832) di Gerolamo Bagnasco, incorniciata da un fercolo – bara – di Corrado Leone (1842); nel transetto di sinistra, l’altare con la rispettiva statua di San Nicolò in cattedra di Giovan Battista Baldanza senior (1621). Le porte bronzee, opera di Mario Lucerna, furono inaugurate nel 1970.

Vedi altri tours

View Project

Chiesa di Santa Maria la Vetere

Militello
View Project

Santuario di Santa Maria della Stella

Militello
View Project

Palazzo Majorana della Nicchiara

Militello
View Project

Chiesa di San Benedetto Abate

Militello
View Project

Santuario Santa Maria della Stella

Militello, Virtual Tour