CATANIA Piazza Duomo MILITELLO IN VAL DI CATANIA Chiesa di San Benedetto CALTAGIRONE Scalinata di Santa Maria del Monte PALAZZOLO ACREIDE Basilica di San Sebastiano NOTO Cattedrale di San Nicolò di Mira RAGUSA Duomo di San Giorgio MODICA Duomo di San Giorgio SCICLI Chiesa di San Giovanni Evangelista

CITTÀ TARDO BAROCCHE DEL VAL DI NOTO

Sito Patrimonio dell'Umanità UNESCO

CATANIA

CATANIA

Catania, con le sue strade piene, le piazze, i monumenti, i palazzi nobiliari, il famoso mercato del pesce, è un teatro a cielo aperto di cui non ci si può far sfuggire neanche un frammento di vita.

Scopri di più…

MILITELLO IN VAL DI CATANIA

MILITELLO IN VAL DI CATANIA

Un piccolo comune in provincia di Catania, con un valore storico ed una ricchezza architettonica unici.

Scopri di più…

CALTAGIRONE

CALTAGIRONE

La “Regina dei Monti Erei”, conosciuta il tutto mondo per la tradizione della ceramica e delle maioliche. Di queste piastrelle policrome ne è variopinta tutta la città.

Scopri di più…

PALAZZOLO ACREIDE

PALAZZOLO ACREIDE

Palazzolo Acreide, paesino situato su un’altura a strapiombo dei Monti Iblei, è una delle testimonianze più suggestive del patrimonio barocco dell’isola. Celebri le tradizioni natalizie e il Carnevale.

Scopri di più…

NOTO

NOTO

Noto racchiude un contesto ricco di storia e cultura in cui gli elementi architettonici tardo barocchi realizzati in pietra arenaria, donano il singolare tono dorato ed una luminosità eccezionale all’intera città.

Scopri di più…

RAGUSA

RAGUSA

Denominata la “città dei ponti”, rinata dopo il sisma del 1693, e caratterizzata dalla presenza di due centri storici, a Ragusa superiore e l’antico quartiere di Ibla, entrambi caratterizzati dallo stile Tardo Barocco.

Scopri di più…

MODICA

MODICA

A Modica, sede dell’antica contea che diede i natali a Salvatore Quasimodo, il barocco fiorisce prepotentemente attraverso palazzi e chiese e offre ai suoi visitatori infiniti spunti per innamorarsene.

Scopri di più…

SCICLI

SCICLI

Gli occhi vengono costantemente rapiti da particolari balconi, colonne, fregi, tutto in stile tardo barocco che si ammirano a Scicli passeggiando tra i vicoli, assaggiando le tipicità e osservando ogni dettaglio.

Scopri di più…

L’acqua e la pietra sono i protagonisti del video che racchiude i tre segmenti del progetto UNESCO riguardante Villa Romana del Casale, Siracusa e le Necropoli Rupestri di Pantalica e Le Città Tardo Barocche del Val di Noto. Il concept di questo lavoro, che non è solo immagine e contenuti ma ricerca certosina di nuovi input, si fonda sulla promozione e la rivalutazione di diversi siti iscritti, in momenti e per meriti diversi, nella World Heritage List.

Come un dialogo a due voci, l’acqua e la pietra, in un incastro perfetto, sodalizio da millenni, raccontano cosa è nato dalla loro comunione e come si è evoluto nel tempo, attraverso popoli che hanno creato e poi lasciato ai posteri. E come ogni nuova civiltà sia stata capace di preservare quei tesori o riadattarli in base alle crescenti esigenze. Abbiamo la fortuna di ammirare ciò che è rimasto, testimonianza viva di una vita che fu, di lotte e conquiste ma anche di fughe e di rinascite, di fede e di speranza.  Di esempi in cui l’ingegno e l’estro dell’homo si sono cristallizzati in magnifiche opere ne sono giunti numerosi: le necropoli rupestri di Pantalica; la Neapolis di Siracusa; Ortigia, l’isoletta dentro la città greca; e infine Villa Romana del Casale, a Piazza Armerina.

A passi lenti e occhi pieni di franca bellezza, si giunge ai rinomati 8 comuni – Catania, Militello, Caltagirone, Palazzolo, Noto, Modica, Scicli e Ragusa – geograficamente distanti tra di loro ma accomunati dallo stesso stile, il tardo barocco, espressione massima di un periodo di rinascita e rivincita dopo il disastroso sisma del gennaio 1693 che colpì e distrusse tutto il Val di Noto. Comincia così l’itinerario di scoperta di una porzione di Sicilia e delle tradizioni che nei secoli si sono consolidate e sono arrivate fino a noi. Scopriremo i processi di riscatto di paesi che hanno creduto nell’arte e che in nome di essa hanno rifondato città e borgate, interessato architetti e progettisti di fama internazionale e commissionato opere per abbellirle e riportarle in auge.

8

CITTÀ

522.000

ABITANTI

4500000

VISITATORI ANNUALI

62

PUNTI INTERESSE

TOUR VIRTUALI

Un’esperienza innovativa e dinamica che offre una nuova possibilità di visitare ed ammirare dall’alto le città.

Castello Ursino

Catania, Virtual Tour

Santuario Santa Maria della Stella

Militello, Virtual Tour

Villa Patti

Caltagirone, Virtual Tour

Basilica San Sebastiano

Palazzolo, Virtual Tour

Basilica Santissimo Salvatore e Torre del Belvedere

Noto, Virtual Tour

Chiesa di Santa Maria delle Scale

Ragusa, Virtual Tour

Duomo San Giorgio

Modica, Virtual Tour

Chiesa San Bartolomeo

Scicli, Virtual Tour

Video UNESCO

L’Acqua e la Pietra

In un dialogo “pungente” e “altezzoso” tra l’Acqua e la Pietra, elementi modellanti dell’ambiente ibleo, vengono mostrate le ricchezze ambientali ed architettoniche del sudest Sicilia, quali le città tardo barocche del Val di Noto, le necropoli rupestri e le bellezze naturalistiche di Pantalica, le meraviglie architettoniche ed archeologiche di Siracusa e della Neapolis, e la Villa Romana del Casale con i suoi mosaici perfettamente conservati.

SCOPRI DI PIÙ