Cattedrale di San Giovanni Battista

Dopo il breve excursus non possiamo non iniziare dalla Chiesa di San Giovanni Battista, divenuta Cattedrale il 6 Maggio del 1950. La prima pietra fu posta il 15 Aprile 1694. Il sagrato sul quale questa Cattedrale si staglia è sopraelevato rispetto alla piazza sottostante ed è delimitato da una balaustra in pietra pece. L’imponente e ricca facciata si compone in cinque sezioni verticali. Nel primo ordine spiccano il portale centrale e i due laterali; quello principale è incorniciato lateralmente da due coppie di colonne finemente scolpite che sostengono il timpano spezzato sul quale appaiono 3 statue – al centro, l’Immacolata; ai lati, San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista – e appena sotto, al centro della trave, un medaglione con inciso “mater ecclesiae”. Il secondo ordine custodisce due orologi solari con data 1751: a sinistra quello “in ore italiche” (dal tramonto al tramonto), a destra quello in “ore francesi” (da mezzanotte a mezzanotte). Il campanile, svettante sul lato sinistro del prospetto, si innalza per 50 metri e avrebbe dovuto avere il suo corrispettivo sul lato destro ma i lavori non furono ultimati e ad oggi resta solo la base (1820); la cupola invece venne costruita nel 1783 e rivestita a inizio novecento con lamine di rame per scongiurare infiltrazioni di acqua piovana. L’interno presenta un impianto a croce latina con presbiterio absidato in pietra pece e capitelli scolpiti dal maestro Carmelo Cultraro nel 1731. In cima alle colonne, su dei grandi cartigli, si leggono alcuni versi delle Sacre Scritture, scolpiti nella pietra calcarea da Crispino Corallo nel 1741 e rivolti a San Giovanni Battista. Tra il 1776 e il 1777 i fratelli Gianforma si occuparono degli stucchi sulle volte delle navate e del presbiterio, e delle nicchie decorate con statue nelle pareti dei transetti. Numerose opere custodite: nella navata di destra, la marmorea fonte battesimale dell’artista Carmelo Cappello, l’organo “Serassi” in legno del 1858; e la statua in legno di San Giovanni Battista di Carmelo Licitra (1838).

Vedi altri tours

View Project

Palazzo La Rocca

Ragusa
View Project

Chiesa di San Giuseppe

Ragusa
View Project

Chiesa di Santa Maria dell’Itria

Ragusa
View Project

Palazzo Cosentini

Ragusa
View Project

Chiesa di Santa Maria delle Scale

Ragusa, Virtual Tour
View Project

Duomo di San Giorgio

Ragusa